Asta 10: Catalogo Asta


LOTTO 80

ENRICO PRAMPOLINI Scultura  1927

ENRICO PRAMPOLINI Scultura 1927

Stima Euro 10000 - 14000

ENRICO PRAMPOLINI
Modena 1894 - Roma 1956

Spazio polidimensionale 1927
Scultura, plastico in legno dipinto a tempera con elemento in metallo dipinto ad olio colore rosso, cm. 21 x 25 x 8,8
Firma sotto la base
Etichetta con iscrizione sotto la base: 
'Enrico Prampolini
Saggio di coreoplastica per il 'Mercante di Cuori' Balletto futurista di Luciano Folgore e Franco Casavola (rappresentato al Teatro della Madeleine di Parigi)'

Teca di vetro con base legno rivestito in stoffa

Provenienza
Collezione privata dal 1975

L'opera teatrale (di cui questa è un piccolo plastico di scena), fu rappresentata a Parigi per la prima volta nel 1927 al Thèatre de la Madeleine dalla 'Compagnia della Pantomima Futurista', diretta da Prampolini e Maria Ricotti, interpretato da Veltchek, Wisiakova, Mura e Krilova. Lo spettacolo fu replicato a Londra,Torino e Milano. Maurizio Calvesi nel presentare il bozzetto in cartoncino cosi commenta l'opera 
Nel 1925 Prampolini presenta all’Esposizione delle Arti Decorative di Parigi un progetto di teatro che egli chiama magnetico, senza attori senza scenografie. L’elemento più importante di questo teatro è lo spazio.
Costruzioni plastiche……. Superfici colorate… sostituiscono gli elementi tradizionali delle scene e hanno il compito di animare l’ambiente.
Si tratta di un teatro astratto, capace di suscitare un nuovo tipo di suggestione nello spettatore…Al rinnovamento della scenografia da un’importante contributo anche Depero. Egli progetta un teatro in cui l’attore è sostituito dall’automa, una specie di manichino costruito dall'Artista.
L’automa incarna l ‘ideale dell’uomo ‘meccanico’ figlio dell’era tecnologica, preconizzato da Marinetti.
 
Nel 1925 Prampolini è presente con Depero e Balla a Parigi

Della eccezionale scultura, qui presentata, risultano finora conosciuti i quattro bozzetti della pantomima futurista per il mercante di Cuori. Uno di essi molte volte esposto è la raffigurazione frontale esatta della scultura qui in vendita, eseguita a tecnica mista su cartoncino, di misure cm. 42 x 63 (vedi foto in pagina). 
E' importante sottolineare che queste esecuzioni sono state prodotte nel momento magico dell'Artista, chiamato  da Marinetti, già nel 1925, a rappresentare l'Italia insieme a Balla e Depero all'Esposizione internazionale di Parigi.
Questa rara maquette, è il frutto e il succo di quel momento storico artistico e raffigura uno dei primi archetipi dell'architettura moderna e contemporanea, che attraverso la composizione di semplici elementi x e y riesce ad esprimere i punti salienti dell'Architettura futurista

Autentica su foto Archivio E. Prampolini, nella persona di Massimo Prampolini